· 

Qigong in Autunno

La pratica del Qigong, fondata sull’arte del respiro e del movimento, consiglia durante la stagione dell’Autunno di coltivare positivamente l’energia del Metallo anche con esercizi di respirazione.

I polmoni sono l’organo di contatto con il mondo esterno più esteso di cui il nostro corpo è dotato, grazie all’enorme superficie che la rete di bronchi e alveoli va a costituire. Tale superficie  polmonare che già la Medicina Cinese estendeva fino alla pelle quale organo di relazione tra sé e il mondo, ci fa riflettere sul modo in cui respiriamo, poiché esso mostra la nostra capacità di accogliere la vita, sentirsi nel profondo degni di ricevere, di sentire con intensità e fiducia la nostra natura interiore, le nostre emozioni, l’essenza di ciò che ci circonda.

La respirazione profonda non solo dona concentrazione , ma anche profondità nella sensibilità, nell’ascolto, nella comprensione e nel pensiero.

Una respirazione scarsa e limitata equivale a scarsa energia, favorisce l’astenia, la depressione, la stasi, la ripetitività dei pensieri, il senso di fragilità e insicurezza.

A questo si lega anche il fatto che più respiriamo profondamente e più occupiamo spazio dentro e fuori di noi:  la colonna vertebrale si raddrizza e il nostro portamento diventa dignitoso, diventiamo così più visibili e meno chiusi al mondo.

Lavorare su questo aspetto è fondamentale in particolare per le persone dal torace ipoespanso e per le persone più sensibili e introverse.

Nella stagione dell’Autunno tramite il respiro ci si collega al Qi del Cielo per raccogliere l’energia Metallo e sostenere l’organo Polmone.

Con l’elemento Terra assorbiamo il Qi dell’universo tramite l’ingestione delle sostanze materiali della Terra, con il Metallo richiamiamo gli aspetti più eteri del Qi.

I nostri polmoni inspirano il Qi del Cielo e lo trasformano con i fuochi della nostra essenza in un Qi corporeo raffinato e nutriente. Questo Qi, pompato in ogni cellula del nostro corpo, attiva e vitalizza i nostri processi vitali fondamentali. Con l’espirazione eliminiamo i sottoprodotti e i rifiuti, che si riuniscono al Qi celestiale e continuano a nutrire il regno vegetale. Questo scambio semplice descrive l’essenza stessa della relazione e la sua profonda poesia, ricordandoci che siamo parte del ritmo della vita.

E' nel ritmo del respiro che riecheggia il ritmo primitivo dell’universo, dimostrando che siamo parte di un grande corpo che si muove all’unisono. Il sorgere e il calare del sole e della luna, il salire e scendere delle maree, la contrazione ed espansione di un battito cardiaco, l’arretrare e spingere dell’unione sessuale, attingono tutti al battito primitivo della vita.

La Legge dello Yin/Yang descrivere ampliamente questo ritmo fondamentale e grazie anche alle pratiche respiratorie del Qigong possiamo favorisce il ritmo del respiro per regolare e dirigere il Qi nel corpo in modi specifici.

 

Respirazione YinYang

La respirazione YinYang è un respiro che bilancia il lato destro e sinistro del corpo, la funzione Yin Yang e il sistema nervoso. Utilizzata anche nello Yoga è conosciuta come respiro a narici alterne.

Come ogni pratica richiede che la postura sia corretta, perciò puoi scegliere di stare comodamente seduto ricordando di mantenere la schiena diritta o in piedi nella posizione del Zhan Zhuang.

Chiudete  in un pugno lento la mano destra lasciando distesi il pollice e l’indice  per attivare il meridiano Polmone/Colon. Chiudete delicatamente con il pollice la narice destra ed inspirate profondamente con la sinistra. Quando avete raggiunto il massimo dell’inspirazione, rilasciate la narice destra e chiudete la sinistra con l’indice.

Espirate lentamente e in modo uniforme per qualche minuto

Eseguite qualche respiro e passate all’altra narice chiudendo  in un pugno lento la mano sinistra lasciando distesi il pollice e l’indice  per attivare il meridiano Polmone/Colon.

Continuate l’esercizio per qualche minuto.

Questo tipo di respiro combinato con la respirazione addominale assicurare la massima espansione dei Polmoni e deve essere uniforme, quieto e regolare.

Praticato come prima cosa al mattino bilancia il corpo e la mente in preparazione della giornata.

Vi ricordo che le pratiche respiratorie calmano la mente e guariscono il corpo rinnovando la nostra relazione con il ritmo dell’universo.

Buona pratica autunnale!

                                                                 

 

 

 

 

 


Scrivi commento

Commenti: 0

Sostieni le nostre iniziative e i nostri progetti con una donazione. Grazie

Associazione Culturale Kamala
TEL 393 1365713

C.F. 97900450582 

 

"Il Mistero nelle onde del respiro" di Laura Rubrianti è un libro che nasce negli spazi di silenzio ai quali si può accedere grazie alla meditazione.

Un libro vivo, una esperienza vissuta, una raccolta di scritti che hanno preso forma per divenire strumento prezioso e delicato per accedere alle nostre parti più profonde.

Per rimanere aggiornato su tutte le attività di Associazione Kamala iscriviti alla Newsletter cliccando  nel link sottostante, riceverai tutte le news nella tua mail 

Si applica l'Informativa sulla protezione dei dati personali.


per ogni altra informazione compilare il form CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti