· 

QIGONG e MEDITAZIONE per prendersi cura di sé

La parola meditazione deriva dal latino meditari, mederi “ curare”, dal greco μελετάω “curarsi di qualche cosa”.

Tutta la pratica del Qigong conduce verso il “ prendersi cura “ e verso una maggiore consapevolezza riguardo a ciò che siamo e allo scopo originario che ci ha condotto a prendere forma su questa Terra.

Prendersi cura di se stessi, per ricordare il nostro Mandato Celeste e renderlo visibile in questa vita è il nostro compito primario e il Qigong è senz’altro una via che offre grandi possibilità.

Semplicemente ponendo attenzione alla postura consigliata nella pratica, possiamo permettere al Qi di circolare liberamente nei canali, apportando importanti  e benefiche trasformazioni a tutto il nostro sistema psicofisico.

Sottolineo la parola semplicemente, poiché in essa si racchiude l’importanza di tutto ciò che verrà di seguito esposto.  

 “Semplice-mente” è sicuramente l’attitudine richiesta nel Qigong e per arrivare a ciò è necessario compiere passi graduali.

Il primo passo è  essere consapevoli della nostro corpo che racconta la propria storia attraverso la postura: in essa si racchiude il passato, le possibilità future e il presente in continua mutazione e trasformazione. 

Quando il presente è vissuto nella sua interezza, lo spazio-tempo perde i connotati che abitualmente gli attribuiamo e può agire sia sul nostro passato affinché possa essere accettato e trasformato, che sul nostro futuro aprendo così le porte alle infinite possibilità.

Il presente non è un momento fine a se stesso, ma è un tempo in cui l’azione compiuta si estende oltre il tempo stesso.

Quando i nostri piedi poggiano a terra saldi e consapevoli naturalmente entriamo in quel tempo presente.

Questo con-tatto permette di attirare l’energia della Terra e dei suoi elementi naturali unici nella loro qualità di riciclare e ricreare le energie. E’ grazie a ciò che Madre Terra può trasformare le nostre emozioni permettendoci  “facil-mente”  di coltivare buoni sentimenti per nutrire e mantenere in salute il nostro organismo. 

Le energie in eccedenza e le emozioni negative divengono così utile concime trasformandosi in sana energia vitale, ed è solo allora che possiamo sentire provenire dalla Madre Terra il suo dolce Amore Materno

I piedi sono sicuramente i migliori fili di collegamento con l’energia terrestre, sono i primi a radicarci nel presente, in quella forza che ci rende stabili, nutriti, accolti e amati.

Così, ”semplice-mente” grazie a questo contatto il flusso dei pensieri si arresta e la meditazione accade!

 

Buona pratica


Scrivi commento

Commenti: 0

Sostieni le nostre iniziative e i nostri progetti con una donazione. Grazie

Associazione Culturale Kamala
TEL 393 1365713

C.F. 97900450582 

 

"Il Mistero nelle onde del respiro" di Laura Rubrianti è un libro che nasce negli spazi di silenzio ai quali si può accedere grazie alla meditazione.

Un libro vivo, una esperienza vissuta, una raccolta di scritti che hanno preso forma per divenire strumento prezioso e delicato per accedere alle nostre parti più profonde.

Per rimanere aggiornato su tutte le attività di Associazione Kamala iscriviti alla Newsletter cliccando  nel link sottostante, riceverai tutte le news nella tua mail 

Si applica l'Informativa sulla protezione dei dati personali.


per ogni altra informazione compilare il form CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti