· 

Ricorda dove metti i piedi

Mentre cammino per la strada della mia città, penso che ogni passo che muovo sia un passo d’amore per la terra e ciò che pronuncio è : “Cara Madre Terra Ti Amo”.

Fino a qualche anno fa sentivo che le mie parole arrivavano alla terra e da lei venivano rimandate a me  con altrettanto amore, ma ora i miei passi sembrano non toccarla in profondità.

 

Dipende da me o sta accadendo qualche altra cosa?

Ho la netta sensazione che l’asfalto che la ricopre la stia rendendo sempre meno sensibile.

In questi ultimi anni questa pellicola protettiva con cui l’abbiamo rivestita non le permette più di espandere la sua energia originaria e questo credo stia diventando per noi uomini un vero problema!

A questo si unisce la nostra distrazione nei suoi confronti e quel dialogo naturale e nutriente che avviene tra una madre e i suoi figli, è andato perduto.

Sapete che la parola asfalto deriva dal latino asphaltus che a sua volta deriva dal greco σϕάλλω che significa vacillare, cadere”?

Non  trovate strano che molti si sentano mancare la terra sotto i piedi, altrettanti siano instabili emotivamente e che i giovani non abbiano più radici e non ne riconoscano il valore?

Come è mai potuto accadere tutto questo?

Credo che le cause siano molte e di varia natura, ma sento anche che ciò sia dovuto alla mancanza di contatto con quella forza che nei millenni ha sostenuto l’uomo: la Potenza della Terra quale fonte primaria di nutrimento e sostegno per tutti noi.

Il pianeta Terra è un organismo vivente che ci rifornisce naturalmente di energia quando entriamo in contatto con esso, e in  quanto esseri umani siamo naturalmente immersi nella somma dei campi energetici del pianeta che ci sostengono a nostra insaputa.

La nostra coscienza, completamente rivolta all’esterno e a quel frenetico fare non ricorda più che esiste una vasta gamma di sottili reti di energia che scorrono sotto i nostri piedi.

Così come il corpo umano è percorso da meridiani e ricoperto di agopunti, allo stesso modo il corpo della terra ne è uno specchio perfetto. Queste linee e reti di energia sottile presenti sottoterra e vicino alla superficie del pianeta sono per noi fonte di energia fisica, per cui è assolutamente indispensabile essere  sintonizzati con la forza del nostro meraviglioso pianeta.

Questa energia che è stata onorata e celebrata in tutti i tempi, che ha colmato il cuore di tutti i popoli e ha ispirato molte filosofie e religioni, in questo tempo dove l’uomo è orgoglioso della sua evoluzione, sembra che ne venga ignorata l’importanza.

Ricordare di camminare su una fitta rete di energia che scorre sotto i nostri piedi con la quale costantemente entriamo in dialogo e risonanza, può solo aiutarci a vivere meglio, a sentire il nostro corpo più forte permettendoci di gioire della nostra presenza su questa Terra!


Scrivi commento

Commenti: 0

Sostieni le nostre iniziative e i nostri progetti con una donazione. Grazie

Associazione Culturale Kamala
TEL 393 1365713

C.F. 97900450582 

 

"Il Mistero nelle onde del respiro" di Laura Rubrianti è un libro che nasce negli spazi di silenzio ai quali si può accedere grazie alla meditazione.

Un libro vivo, una esperienza vissuta, una raccolta di scritti che hanno preso forma per divenire strumento prezioso e delicato per accedere alle nostre parti più profonde.

Per rimanere aggiornato su tutte le attività di Associazione Kamala iscriviti alla Newsletter cliccando  nel link sottostante, riceverai tutte le news nella tua mail 

Si applica l'Informativa sulla protezione dei dati personali.


per ogni altra informazione compilare il form CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti