· 

Fiaba - Gli Abeti

Quando il Signore creò gli alberi, donò loro radici per aggrapparsi saldamente alla terra e contemporaneamente rami per potersi innalzare verso il cielo.
Gli alberi provenivano infatti da lassù e non dovevano mai dimenticare la loro patria. E’ da allora che essi innalzano i loro rami al cielo, ricordando beati il loro Creatore come in una muta incessante preghiera.

Anche per l’abete era così: i suoi lunghi rami innalzati verso il cielo superavano quelli di tutti gli altri alberi. Se le cose oggi stanno diversamente c’è un motivo e questa storia ve lo dirà.

Ancora una volta Maria e  Giuseppe il suo sposo, non avevano trovato rifugio per la notte perché erano lontanissimi da ogni dimora umana. Allora furono costretti a pernottare in un grande bosco di abeti dai fusti alti e snelli. Cercavano di dormire, ma il vento e il freddo li facevano soffrire molto; poi iniziò anche a nevicare, prima piano piano, poi sempre più fitto. Si strinsero intorno ai tronchi degli alberi, ma anche questi non potevano dar loro molta protezione. Allora Maria prese coraggio e accarezzò con mano delicata il tronco dell’abete al quale era poggiata e così gli parlò: “ Mi dispiace disturbare la silenziosa preghiera che innalzi al Cielo, ma vedi, il Divino stesso si è rivolto verso la terra. Io sono molto stanca e porto un bimbo in grembo”. 

Non appena Maria ebbe pronunciato queste parole, un fremito attraversò tutto l’albero e piano piano esso abbassò i suoi rami, giù, sempre più giù, tanto da creare un tetto molto ampio. L’abete, come tutti gli altri alberi aveva perso i suoi aghi verdi in autunno, ma essi ora spuntarono di nuovo e non caddero mai più.

Così Maria e Giuseppe trovarono un riparo sicuro per la notte e poiché l’abete aveva interrotto la sua sacra preghiera per una lodevole azione, da allora in poi fu particolarmente onorato.

A Natale sulle sue fronde pendule può portare le lucenti candeline e così brillare nel suo massimo splendore davanti a tutti gli alberi, a tutti gli uomini e al suo Creatore!

 

 Tratta da “ La Luce della Lanterna” calendario d’Avvento in Racconti


Scrivi commento

Commenti: 0

Sostieni le nostre iniziative e i nostri progetti con una donazione. Grazie

Associazione Culturale Kamala
TEL 393 1365713

C.F. 97900450582 

 

"Il Mistero nelle onde del respiro" di Laura Rubrianti è un libro che nasce negli spazi di silenzio ai quali si può accedere grazie alla meditazione.

Un libro vivo, una esperienza vissuta, una raccolta di scritti che hanno preso forma per divenire strumento prezioso e delicato per accedere alle nostre parti più profonde.

Per rimanere aggiornato su tutte le attività di Associazione Kamala iscriviti alla Newsletter cliccando  nel link sottostante, riceverai tutte le news nella tua mail 

Si applica l'Informativa sulla protezione dei dati personali.


per ogni altra informazione compilare il form CONTATTI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti